Traduttore del Sito

WELCOME TO HOME PAGE 

Visite al Sito


RINGRAZIAMENTI

               UNITED NATIONS

   CROCE ROSSA INTERNAZIONALE


  DOCTORS FOR PEACE IN THE WORLD FOR AFRICA

VOICE FOR PEACE IN THE WORLD
The Official Radio Station 
Doctors for Peace in the World


TERREMOTO IN NEPAL

PER SAPERNE DI PIU' CLICCA SULLA FOTO O SUL LOGO SOPRA



NOTIZIE IN TEMPO REALE


CLICCA SUL LOGO SOPRA PER ACCEDERE A BBC EUROPE NEWS


Città del Vaticano

Clicca sul Logo Sopra
 per accedere alla sezione dedicata a Citta' del Vaticano e alle sue attività religiose.

SI RINGRAZIA PER LA GENTILE COLLABORAZIONE


Centro Televisivo Vaticano
LIVE


NOBILE CASA VINICOLA 
RISERVA CONTI SCHIMMENTI DI S. ANDREA

   DONAZIONE DESTINATA AGLI OSPEDALI DI DAMASCO .

NB. CLICCANDO SUL PULSANTE DONAZIONI POTRETE VISIONARE LA LETTERA PATENTE DA NOI RILASCIATA ALLA CASA VINICOLA IN QUESTIONE CHE AUTORIZZA LA STESSA ALLA DISTRIBUZIONE DEL PRODOTTO DONATO.

PREGHIERA PER LA PACE IN SIRIA

I leader delle Chiese cristiane in Siria hanno lanciato una rinnovata campagna di preghiera per sostenere gli sforzi di pace in vista della Conferenza di Ginevra 2 , auspicando la fine della guerra e passi concreti verso la riconciliazione nazionale.
In un messaggio inviato all'Agenzia Fides, Gregorio III Laham , patriarca melkita di Damasco, invita i cristiani siriani a raccogliersi in preghiera per il successo della Conferenza, esortando nel contempo tutti cristiani del mondo a unirsi a questa intenzione.
“Preghiamo per una vera riconciliazione a Ginevra II”, afferma nel messaggio giunto a Fides, notando che “la chiave per il successo di Ginevra II è una riconciliazione nazionale basata sulla fede, sui fondamentali diritti umani, sullo specifico volto e sui valori peculiari del popolo siriano”.
Dalla Conferenza di Ginevra 2 ci si attende l’istituzione di un “governo di transizione” che potrebbe includere rappresentanti del governo in carica e rappresentanti dei gruppi di opposizione. Fra le numerose difficoltà che affronta la Conferenza di Ginevra 2, vi è quella di sapere e decidere chi rappresenta veramente la popolazione siriana e quali paesi dovrebbero essere invitati a partecipare.
Come rileva un nota inviata a Fides dall’organizzazione “Middle East Concern” (Mec), con sedi in tutto il Medio Oriente, “la violenza continua a imperversare in molte parti della Siria, causando morte, lesioni e traumi, insieme a severe restrizioni per l’accesso al cibo e alle cure mediche. La crisi umanitaria è oggi un problema almeno quanto la violenza del conflitto, mentre sono documentate atrocità commesse dai diversi attori sul campo”.
Mec ricorda la piaga dei sequestri e specifici casi di persecuzione, cioè di “violenza religiosamente motivata sui cristiani”. La Ong invita tutti i fedeli del mondo a unirsi ai cristiani siriani nella preghiera perché la Conferenza ponga fine alla crisi in Siria e affinchè i delegati abbiano come priorità i bisogni e il bene del popolo siriano. L’auspicio espresso, inoltre, è che siano prese in considerazione le urgenze dei milioni di siriani sfollati all’interno della nazione o nei paesi confinanti.



                           PER INFORMAZIONI CONTATTACI:
                               E-MAIL: doctorforpeace.info@libero.it
                   PAGINA FACEBOOK: MEDICI PER LA PACE NEL MOND